QWine giorno 3: si apre il sipario sui Top100, B2B, un brindisi a QWine!

Tradotto da: http://qwineexpo.com/nd.jsp?id=16

Abbiamo provato vini provenienti da ogni angolo del globo, visto più di 2 milioni di vini in vendita, i prodotti di punta di QWine sono impressi nella memoria, sono passati tre giorni in cui la fiera ha attirato a sé da più di 67 paesi 367 importatori di casalinghi e alimentari, 405 cantine vinicole, 960 partecipanti, 2689 buyer cinesi, ha accolto oltre 10 mila vini importati e oltre 50 mila merci importate, il numero dei partecipanti arrivati in fiera con l’obiettivo di “comprare comprare comprare” ha superato i 105 mila. Contratti con molti zeri, vecchi e nuovi partner, questo ha fatto sì che gli ospiti siano tornati a casa con grandi soddisfazioni in tasca.

Ma le cose più belle hanno sempre una fine, e infatti oggi calerà il sipario su questa edizione di QWine, sebbene siamo tutti riluttanti, ci sarà la parola “fine”. E allora lasciamo che le immagini e i ricordi conservino la bellezza di questi giorni.

Rivelazione dei vini più votati dal pubblico

Vieni a scoprire i fortunati vincitori

QWine metterà a disposizione dei buyer e degli importatori una sorta di listino ancora più conveniente e ancora più adatto al mercato cinese, fornendo a una serie di vini di alta qualità una piattaforma di esposizione, un sontuoso simposio di buon vino, il QWine Top100. I risultati della votazione usciranno ufficialmente oggi!

Il presidente della giuria dei QWine Awards di quest’anno, Ivan Shiu, ha illustrato nel dettaglio ai presenti le regole della competizione. Essa è divisa in due parti: la prima è più tecnica, durante la quale sei giudici internazionali valuteranno i vini in base agli standard dell’International Office of Vine and Wine. I vini otterranno una votazione da 1 a 100, e i primi 100 vini con il punteggio più alto avranno il titolo di QWine Top100.

Questi 100 vini eccelsi, scelti per la loro forte personalità, saranno esposti insieme nella sala principale. Sullo stand di ognuna delle cantine vincitrici sarà apposto il simbolo di “Qwine Top100”, e il certificato ufficiale dei Top100.

Durante QWine anche il pubblico specializzato è diventato una parte della giuria, assegnando un punteggio ai vini fra i Top100. A seguito di due turni di votazione, vengono selezionati i vini Top30, divisi in categorie oro, argento e bronzo.

Inoltre si sono aggiunti anche 8 premi speciali:

  1. Migliore della manifestazione
  2. Premio speciale della giuria
  3. Premio speciale dei professionisti del settore
  4. Miglior vino frizzante
  5. Miglior vino bianco
  6. Miglior vino rosso (vecchio mondo)
  7. Miglior vino rosso (nuovo mondo)
  8. Miglior vino dolce

Tra di essi, un Amarone della Valpolicella DOC Classico 2008 ha ottenuto il premio di miglior vino.

 

 

Gli incontri B2B conquistano un ghiotto bottino di opportunità

I tre giorni di fiera sono stati un flusso continuo di businessmen, questo perché ognuno voleva una chance di dare uno sguardo alla meraviglia del mercato cinese del vino importato nel 2018. “Impegnato”, “affollato” e “caldo” sono diventate quasi le parole più usate in fiera. Impegnati nello scegliere, nel trattare, nello stringere amicizie, espandere la propria rete di conoscenze; affollati gli ingressi, le sale, gli stand; secondo le dichiarazioni, le cantine arrivate da Europa, America e Oceania sono state 405, i vini importati più di 10 mila,50 mila le merci totali, si presume che i professionisti partecipanti siano stati più di 105 mila.

In particolare, durante la terza giornata si sono tenuti i solenni incontri B2B, con l’obiettivo di rinforzare la cooperazione commerciale e culturale tra i paesi e rendere la fiera ancora più internazionale e specializzata. Migliorando il servizio offerto e innalzando il livello di professionalità della fiera si punta a rendere rapidamente Qwine un brand professionale riconosciuto a livello nazionale e internazionale.

Al contempo, la fiera ha offerto a più di trenta cantine eventi promozionali e canali di collaborazione, con la speranza che QWine attraverso questa spolverata di servizi possa gradualmente costituire una piattaforma di connessioni top-down durature e inoltre divenire un bandierina che segnala in che direzione tira il vento del vino importato; in futuro QWine vuole instaurare nuovi meccanismi di domanda e offerta, lanciare un nuovo percorso per la scalata della cooperazione commerciale internazionale.

QWine si avvicina al termine, ma noi non vogliamo più tornare a casa! Ci incontreremo alla prossima edizione!


Lascia un commento

Your email address will not be published.Required fields are marked *